JUNIOR GUERRA AL SITO GRANDESLAM.NET: ''HO SCELTO SAN MARINO PERCHE' MI PIACCIONO LE SFIDE''

Il tre volte campione San Marino ha deciso di scommettere per questa stagione sul lanciatore venezuelano Junior Guerra, che occuperà il posto di lanciatore straniero nella rotazione al posto dell’americano Jim Magrane. Il sito Grandeslam.net ha avuto l’opportunità di conversare con il lanciatore destro che viene da una stagione molto buona nella lega indipendente americana, dove ha militato con Wichita, chiudendo con un record di 9 vinte e 4 perse, per una PGL di 3.30 in 122 inning lanciati.

Da dove viene la possibilità di firmare con San Marino?
É stato grazie a un compagno. Mi era stato offerto di ritornare nella Indipendent League a Wichita, ma la società di San Marino mi seguiva molto già dal Venezuela con la Guaira e alla fine mi sono indeciso a intraprendere questa nuova strada.

Cosa vuol dire per te vestire l’uniforme di San Marino, campione negli ultimi tre anni?
Per prima cosa una grande sfida proprio perchè sono campioni per tre volte di fila. Ma come professionista mi piacciono le sfide e so che se è volontà di Dio farò un buon lavoro come partente.

Che cosa sai del campionato italiano?
Non so molto, ma so che è una lega molto competitiva, soprattutto nella prima gara dello straniero.

Questa non sarà la tua prima volta in Europa, visto che hai già avuto l’oppportunità di giocare in Spagna con il Sant Boi. Cosa ricordi di questa esperienza?
Mi ha lasciato dei buoni ricordi, anche se molti disprezzano il livello della lega. Mi ha aiutato molto a migliorare come partente e ad avere un miglior controllo del mio lancio. Dopo il 2009, anno in cui ho giocato con il Sant Boi, sono ritornato in Venezuela a giocare con i Tiburones de la Guaira dove ho fatto una buona stagione.

Qual è il tuo obiettivo principale in quello che sarà il tuo primo anno nella “grande lega europea”?
Senza dubbio essere campione e portare a termine le aspettative di tutti coloro che mi hanno dato questa stupenda opportunità.

da El Tigre, Anzoategui (Venezuela), il nostro corrispondente Ruben Hernandez


Nella foto, Guerra con la casacca di Wichita (da wichitawingnuts.com).