LA FORTITUDO NON MOLLA E VINCE GARA DUE DELLA SEMIFINALE DI COPPA ITALIA

Scritto da Daniele Mattioli  | 
La Fortitudo Bologna ha sette vite e nonostante una rotazione ridotta all'osso, vince gara due per 5 a 0 contro il Nettuno e porta la semifinale di Coppa Italia alla fatidica e decisiva gara tre che si terrà questa sera alle ore 21.00 sempre allo Steno Borghese.

Pronti, partenza, via e l'Unipol è già avanti nel punteggio. Infante batte una rimbalzante in diamante e porta a casa Nosti, salvo in precedenza su errore della difesa. La formazione laziale, oggi squadra in trasferta per via del piazzamento peggiore rispetto al team felsineo, crea molto e, dopo aver lasciato tre uomini sulle basi nella prima ripresa, ne lascia altrettanti al quinto inning. Nel successivo attacco, la Fortitudo allunga e si porta sul 2 a 0, grazie alla valida di Ermini su De Santis, partente del Nettuno, che spinge a casa Fuzzi, autore di un doppio.

Sul monte di lancio felsineo Oberto è stoico, non concede punti ed esce dalla partita dopo aver superato i 120 lanci nel corso della settima ripresa di gioco. Al suo posto sul monte di lancio dell'Unipol sale Milano. Pochi istanti dopo, la squadra allenata dal Manager Marco Nanni si scatena invece sul rilievo di Masin, segnando tre punti nel proprio settimo attacco e ipotecando di fatto la vittoria.

Malengo batte valido e vola in terza sul nuovo doppio di uno scatenato Nosti. Ermini raggiunge poi la seconda base su errore della difesa, mentre i suoi compagni segnano punto. Il singolo di Vaglio porta poi il punteggio sul 5 a 0, risultato con cui si chiuderà poi il match. Milano otterrà infatti la salvezza senza grossi problemi, mandando a gara tre la semifinale di Coppa Italia. Chi vincerà questa sera sarà aritmeticamente qualificato alla Coppa Campioni 2014.

di Daniele Mattioli


Nella foto, Junior Oberto, vincente oggi pomeriggio (@SimoneAmaduzzi).