L'UNIPOLSAI BOLOGNA SUPERA RIMINI IN GARA UNO DELLE ITALIAN BASEBALL SERIES

La Fortituo Bologna inizia nel migliori dei modi la propria finale scudetto, sconfiggendo per 6-2 il Rimini nella prima partita della serie. La squadra felsinea, trascinata da un ottimo monte di lancio straniero, ipoteca il successo al quinto inning quando, dopo il momentaneo 1-1 degli avversari, segna ben 5 volte, creando il solco decisivo nel risultato.

Davanti ad una folta cornice di pubblico, sono iniziate le Italian Baseball Series tra l'UnipolSai Bologna ed il Rimini Baseball. Come da pronostico i due lanciatori partenti sono stati Zielinski per Bologna ed Hernandez per il Rimini.

I primi 2 inning sono di dominio dei due partenti che concedono poco agli attacchi avversari, mentre alla terza ripresa, con un out, è Bologna a sbloccare il risultato a proprio favore, Sabbatani arriva salvo con un bunt a sorpresa sul terza base, Infante batte un singolo sull'esterno sinistro ed infine, sul successivo singolo dell'ex MLB Cedeno, il catcher bolognese segna l'1 a 0. L'inning bolognese termina con uno spettacolare out al volo di Retrosi che ''ruba'' un'extrabase a Marval con una presa contro le recinzioni. Gli ospiti provano a rispondere al cambio campo, ma una bella giocata in tuffo di Infante toglie la soddisfazione del valido a Flores, poi Grimaudo raccoglie al volo la battuta di Mayora, Ramos mette a segno la prima valida del match per gli uomini di Munoz ma lo strike out su Celli termina l'inning.

L'attacco locale rimane a secco, allora il Rimini ne approfitta per pareggiare nella parte alta della quinta ripresa, Zappone è il primo out con una ground ball su Vaglio, Bertagnon batte un singolo sull'esterno destro, Di Fabio lo imita mandando la pallina tra seconda ed esterno centro ma un ottima assistenza di Ambrosino elimina in seconda il catcher nero arancio togliendo di fatti la valida al terza base riminese, con 2 out e uomo in prima, la base a Desimoni porta avanti il corridore, la successiva valida a sinistra di Retrosi permette al terza base ospite di pareggiare il match, chiude l'inning la scelta difesa sulla battuta in diamante di Flores.

La risposta fortitudina non si fa attendere, ed al cambio campo, con un big inning da ben 5 punti, torna in vantaggio. Apre Sabbatani con un singolo, Infanti lo fa avanzare con un bunt di sacrificio, Cedeno riceve una base intenzionale e con il singolo di Liverziani si riempiono le basi. Con basi piene ed un solo out, il singolo di Marval (che mette fine alla prova di Hernandez, al suo posto Teran), la base ball a Sambucci ed il singolo di Vaglio producono 3 punti, Ambrosino è il secondo out mentre i singoli in sequenza di Grimaudo e Sabbatani producono altri 2 punti fissando il punteggio sul 6 a 1, chiude l'inning l'eliminazione in prima di Infante da parte del prima base ospite.

Nella parte alta del sesto, dopo aver messo strike out Mayora, il pitcher bolognese Zielinski subisce un singolo da Ramos e termina cosi il suo incontro con 5.1 riprese lanciate, 3 basi ball concesse, 4 valide subite ed 1 punto concesso. Al posto del partente americano dell'UnipolSai, sale sul monte Rivero che termina l'inning con due eliminazioni al piatto, Celli prima e Zappone poi. Terminato il sesto inning senza modifiche nel punteggio, nella parte alta del settimo è il Rimini che smuove il punteggio con il punto del 6 a 2 siglato da Bertagnon (strike out ma salvo in prima su lancio pazzo) sul singolo a destra di Desimoni. Nella parte bassa del settimo termina la partita di Teran, al suo posto Padron, che frena la mazze bolognesi con tre eliminazioni in altrettanti battitori affrontati.

L'ottavo inning scorre veloce con 6 eliminazioni in altrettanti battitori affrontati (tre per parte) e vede l'ingresso di Cubillan sul monte riminese per affrontare Liverziani, eliminato per la via 1-3 (lanciaotre - prima base). Per l'ultima ripresa, il manager della Fortitudo, Frignani, si affida a Searle che chiude la partita con ben 3 eliminazioni al piatto, concedendo una sola valida a Desimoni. L'UnipolSai Bologna si aggiudica, quindi, gara 1 delle Italian Baseball Series per 6 a 2.

MVP del match, il ricevitore bolognese Marco Sabbatani, autore di 3 valide in 4 turni nel box di battuta, 2 punti segnati ed 1 RBI.

Prossimo incontro, venerdi 12 agosto, sempre allo stadio Gianni Falchi per gara 2, prima della breve sosta per lo spostamento della seria a Rimini per gara 3 di lunedi 15 agosto.

da Bologna, il nostro inviato Mirco Monda


Nella foto, la gioia di Sabbatani, tra i migliori della serata (Ezio Ratti - FIBS.it).