LUTTO NELLA MAJOR LEAGUE: È SCOMPARSO JEREMY GIAMBI

L'ex giocatore, fratello di Jason, è morto nella sua casa all'età di 47 anni. Ha giocato in diverse squadre, compresi gli Oakland Athletics e i Philadelphia Phillies.

Scritto da Daniele Mattioli  | 

Un brutta notizia ha scosso il mondo del baseball americano e mondiale: Jeremy Giambi è morto nella sua casa all'età di 47 anni. A darne notizia alla stampa è stato l'agente del giocatore Joel Wolfe

In carriera Jeremy Giambi, fratello del più celebre Jason, ha indossato le divise dei Kansas City Royals, degli Oakland Athletics, dei Philadelphia Phillies e dei Boston Red Sox. Successivamente ha militato anche nelle franchigie dei Los Angeles Dodgers e dei Chicago White Sox senza però riuscire a tornare in Major League.

"Siamo distrutti nel venire a conoscenza della scomparsa di Jeremy Giambi, membro della nostra famiglia Verde e Oro. Porgiamo le nostre condoglianze a Jeanne, Jason, alla sua famiglia e agli amici" hanno scritto sui propri canali social gli Oakland Athletics, la squadra in cui Giambi ha lasciato maggiormente il segno nella sua carriera in MLB. 

Nel 2001 chiuse la stagione con una media battuta di .283 mentre nella stagione seguente termino con una media di .274 prima di essere ceduto ai Philadelphia Phillies nel corso del campionato. 

Il suo ruolo negli Athletics è raccontato nel libro “Moneyball: The Art of Winning an Unfair Game” di Michael Lewis da cui è stato poi tratto il celebre film “Moneyball - L'Arte di Vincere” con Brad Pitt

di Daniele Mattioli

Nella foto, Jeremy Giambi in azione con la divisa degli Athletics (da TSN.ca).