I DETROIT TIGERS SOGNANO IN GRANDE CON L'ARRIVO DI JUSTIN UPTON

Dopo la firma di Chris Davis con gli Orioles, un altro big dei free agents trova casa: Justin Upton infatti si trasferisce a Detroit. Per l'ex esterno dei Padres un contratto di 6 anni per una cifra totale che si aggira intorno ai 133 milioni di dollari. Con questo acquisto, la franchigia del Michigan si assicura un ottimo esterno sia in campo difensivo che in quello offensivo.

Nel 2015 con i Padres, il nativo di Nortfolk ha giocato 146 partite di cui 145 da titolare come esterno sinistro, finendo la stagione con soli 3 errori commessi per una media difesa pari a .988. Con il suo arrivo e quello di Maybin il manager Ausmus ora può contate su un pacchetto esterni molto affidabile e temibile considerando il già presente Martinez.

Oltre all'apporto difensivo, Upton è un ottimo innesto nel lineup dei Tigers, nonostante sia reduce da una stagione sottotono sul piano offensivo e terminata con una media battuta di .251 (mai cosi bassa dal 2008 ma con sole 108 partite giocate), 26 fuoricampo, 55 extra base ed a portare a casa 81 RBI, senza considerare le 19 basi rubate rispetto alle sole 5 volte in cui è stato colto rubando.

Ora la palla passa nelle mani del manager Ausmus che dovrà cercare di far rendere al meglio uno dei lineup, sulla carta, più pericolosi della Major League.

di Mirco Monda


Nella foto, un primo piano di Upton in divisa Padres (Timesofsandiego.com).