Pete Alonso: il re dell'homerun derby

Il prima base dei Mets si conferma campione della gara dei fuoricampo battendo in finale Mancini

Scritto da Mirco Monda  | 

Dopo il titolo del 2019, Polar Bear, questo è il soprannome di Pete Alonso, si conferma campione dell’Homerun Derby. Nonostante non fosse tra i battitori con più fuoricampo in stagione, il prima base dei Mets, ha sbaragliato la concorrenza con 74 fuoricampo in 3 turni che gli hanno permesso di mantenere la ‘’cintura’’ di campione dei fuoricampo.

Nell’ultima sfida, contro l’esterno dei Baltimore Orioles, Trey Mancini, il giocatore dei New York Mets è sembrato a suo agio non andando mai in affanno ed esordendo, nella finale, con un fuoricampo da 509 piedi (155,14 m) uscito dalla mazza ad una velocità di 111 miglia (178,63 km/h). Dopo questo homerun la gara per lui è stata in discesa ed ha chiuso a quota 23, uno in più del rivale, fuoricampo con ancora 30 secondi a disposizione.

Alonso è il 3° giocatore della storia della Major League a vincere 2 gare dei fuoricampo consecutivamente (ricordiamo che nel 2020 non è disputata la competizione a causa del Covid-19) dopo Ken Griffey Jr e Yoenis Cespedes.

 

Ora vediamo nel dettaglio i vari turni :

 

1° TURNO

Joey Gallo (19) – Trevor Story (20)

Fuoricampo da 518 piedi (157,88 metri), record come fuoricampo più lungo nella storia degli HR Derby per l’interbase dei Colorado Rockies prima che Soto lo superasse.

 

Salvador Perez (28) – Pete Alonso (35)

Ottimo primo turno del ricevitore dei Royals se non avesse incontrato Alonso che con 35 fuoricampo al primo turno ha stabilito un nuovo record della competizione. Nessuno mai, prima di lui, aveva messo a segno 35 HR nel solo primo turno.

 

Shohei Ohtani (28) – Juan Soto (31)

Sfida al cardiopalma tra il miglior fuoricampista della stagione (Ohtani) e l’esterno dei Nationals. Per avere la meglio sul giapponese, Soto ha dovuto sfidare il pitcher degli Angels fino al secondo Tie-Break. L’esterno di Washington ha battuto il record di Story per il fuoricampo più lungo della storia dell’HR Derby con 520 piedi (158,49 metri).

 

Matt Olson (23) – Trey Mancini (24)

Dopo un avvio in salita, l’esterno dei Baltimore Orioles ha trovato il ritmo verso la fine del tempo regolamentare, ma grazie a 4 fuoricampo da oltre 475 piedi è riuscito ad ottenere un minuto extra con il quale ha superato Olson grazie soprattutto a 17 fuoricampo negli ultimi 25 swing.

 

2° TURNO

Trevor Story (12) – Trey Mancini (13)

Dopo il super fuoricampo del primo turno, Story è andato in difficoltà nella sua seconda sessione nel box di battuta ed è quindi stato facile per Mancini ottenere i 13 fuoricampo utili a passare il turno.

 

Juan Soto (15) – Pete Alonso (16)

Come per Story anche Soto ha accusato la stanchezza del primo turno in cui ha dovuto fare 2 turni extra nel box per avere la meglio su Ohtani. In questo secondo turno solamente 15 homerun che per Alonso sono stati come una passeggiata di salute che gli ha permesso, quindi, di arrivare pieno di energie in finale.

 

3° TURNO

Trey Mancini (22) – Pete Alonso (23)

Ottima prova di Mancini con ben 22 fuoricampo ed un turno in cui è sembrato a proprio agio ma la macchina da fuoricampo chiamata Alonso non ha fatto sconti nemmeno alla favola di Trey che dopo aver saltato tutto il 2020 per un tumore al colon è tornato in campo in questo 2021 ed è arrivato ad un soffio dal titolo di campione dei fuoricampo.

 

Infine alcuni dati dell’HR Derby 2021 :

309 fuoricampo realizzati

69 fuoricampo da oltre 475 piedi (144,78 m)

520 piedi il fuoricampo più lungo (Soto)

117 miglia (188,29 km/h) i fuoricampo più veloci (Alonso ed Ohtani)

 

Di Mirco Monda ([email protected])

Nella foto Alonso con il trofeo (Official Twitter Account of Major League Baseball)