NO HIT DI TYLER GILBERT

Il lanciatore mancino dei D-Backs ha realizzato la no-hit n.8 della stagione di MLB

Scritto da Mirco Monda  | 

Nella vittoria, per 7 a 0, degli Arizona D-Backs sui San Diego Padres dello scorso 14 agosto, spicca la prova del partente Tyler Gilber autore di un No-Hit (zero valide concesse), la numero 8 della stagione di tutta la MLB, con 102 lanci effettuati, 3 basi ball concesse (tutte al leadoff Pham) e 5 eliminazioni al piatto effettuate.

Il lanciatore mancino, nato il 22 dicembre 1993 a Santa Cruz, ha esordito in Major League lo scorso 3 agosto 2021 proprio con la casacca di Arizona. Dopo 3 apparizioni come rilievo, per un totale di 3.2 riprese, il manager Torey Lovullo ha deciso di farlo partire, contro San Diego, per la prima volta in MLB. 

Grazie alla performance contro i Padres, Tyler è diventato il 4° partente della storia della Major League Baseaball a realizzare una no-hit alla prima partenza in carriera. Dal 1900 in poi, invece, è solamente il secondo in quanto prima di lui c’è stato Bobo Holloman nel 1953. Inoltre è entrato di diritto nella storia della franchigia dell’Arizona essendo diventato il terzo lanciatore dei D-Backs a realizzare tale impresa dopo Randy Johnson (perfect game nel 2004) ed Edwin Jackson (2010) ma è il primo a realizzarlo in una partita casalinga al Chase Field. Randy Jonhson lo realizzò ad Atlanta contro i Braves mentra Jackson a Kansas City contro i Royals.

Tyler, dopo essere stato scelto dai Philadelphia Phillies al draft 2015, ha militato dal 2015 al 2019 nelle Minors tra il singolo A ed il triplo A. 

Lo scorso anno però, per colpa della pandemia globale, Gilbert si è trovato senza un lavoro essendo stata annullata la stagione delle Minors e così si è dovuto reinventare elettricista, andando a lavorare con il padre, ma continuando ad allenarsi con sessioni di bullpen ogni volta che gli fosse possibile. 

Lo scorso 10 dicembre, poi, è arrivata la firma con i D-Backs ed oggi è entrato di diritto nella storia della MLB.

Queste le sue parole dopo la gara : ‘’E’ stato strano. Non ero nervoso ma mi sentivo come se avessi dovuto esserlo. Non so perché ma andavo sul monte e facevo semplicemente quello che dovevo fare. Ero veramente molto nervoso nel pre partita. Poi sono arrivato all’8° inning e dopo aver effettuato i 3 out mi sono detto che sarebbe successo (la no-hit) ma sono rimasto calmo e concentrato sul continuare lanciare come volevo io senza farmi condizionare dalla situazione’’

Al momento, Tyler Gilber, ha un ruolino di marcia di 12.2 riprese lanciate, 4 apparizioni sul monte (3 da rilievo ed 1 da partente), 10 strikeout effettuati, 1 partita vinta, 1 partita persa, 0.00 di ERA ed una media battuta concessa agli avversari di .054

Di Mirco Monda ([email protected])

Nella foto Tyler Gilbert che festeggia dopo il 27° out della partita (ftw.usatoday.com)