YOENIS CESPEDES SI CONFERMA RE DEI FUORICAMPO E VINCE DI NUOVO L'HOME RUN DERBY

È Yoenis Cespedes il re dei fuoricampo, almeno per quanto riguarda l’Home Run Derby.

Il cubano nella notte ha trionfato nella spettacolare gara a suon di palle oltre le recinzioni bissando il successo dello scorso anno. Era dal 1999 che un giocatore non riusciva nell’impresa di vincere il Derby per 2 anni consecutivi, quella volta toccò a Ken Griffey Jr. unico giocatore fin qui ad aver vinto tre volte la manifestazione (1994, 1998,1999).

Quest’ultimo Derby ha avuto uno svolgimento diverso rispetto agli altri anni, infatti la MLB per rendere il tutto più snello e maggiormente spettacolare ha deciso di adottare tale formula: i giocatori delle due fazioni, American e National League, si sono sfidati prima fra loro fino a decretare il migliore fra i 5 rappresentanti nei 3 round ad eliminazione; successivamente i due migliori si sono sfidati nella finale per decretare il vincitore.

Tra le fila della American League il capitano Jose Bautista è stato colui che ha superato agevolmente il primo turno con 10 home run, cosa che secondo il nuovo regolamento lo ha catapultato direttamente al 3° turno.

Lo stesso è valso per Giancarlo Stanton nella National, essendosi dimostrato il migliore dei suoi con 6 fuoricampo anche lui si è guadagnato l’ultimo turno.

Delusione per l’idolo locale Brian Dozier, il seconda base dei Twins infatti è stato subito eliminato con 2 soli HR. Molto più forte e decisamente ancor più inaspettata l’eliminazione lampo di Yasiel Puig, l’esterno dei Dodgers ha ultimato anzi tempo la sua gara con un bel 0 alla voce fuoricampo.

Mentre i duo compagni di squadra Josh Donaldson e Yoenis Cespedes, entrambi in forza agli A’s, sono dovuti ricorrere al tiebreak per decidere chi sarebbe passato al turno successivo, avendo realizzato entrambi 3 home run. Alla fine il cubano ha avuto la meglio sul terza base con 2 fuoricampo a 1, e nel secondo turno ha dovuto affrontare Adam Jones che con 4 si è guadagnato il diritto di prendere parte al turno successivo.

Anche il capitano della National si è fatto valere, Troy Tulowitzki con 4 home run e Todd Frazier con 3 si sono aggiudicati il passaggio del turno.

Nella seconda fase mentre Cespedes schiantava Jones con 9 fuoricampo contro i 3 del collega, dall’altra parte Frazier aveva ragione su “Tulo” grazie ai 6 hr realizzati contro i 2 dell’interbase dei Rockies.

Il terzo turno prevedeva scintille, e se nella American League la previsione è stata rispettata con Cespedes che si è guadagnato la finale grazie ai 7 home run realizzati contro i 4 di Bautista; dall’altra parte il confronto è stato tutt’altro che emozionante, con Todd Frazier che grazie al suo unico fuoricampo ha guadagnato l’accesso alla finale contro uno Stanton irriconoscibile.

Alla fine come detto c’è stato il back-to-back che qualcuno aveva preventivato potesse verificarsi, con Cespedes che dopo i 30 fuoricampo con cui si aggiudicò il Derby 2013, si conferma macchina da home run schiantando Frazier 9-1, e collezionando altri 30 hr che gli valgono la corona di re dei fuoricampo anche nel 2014.

E stanotte tutti gli occhi degli appassionati saranno ancora puntati sul Target Field, dove andrà in scena l’attesissimo All-Star Game.

di Michele Acacia

Nella foto, Cespedes festeggia con il premio dell'edizione 2014 (MLB Official Facebook Page).