SAN MARINO TENTA LA FUGA, MA BOLOGNA E PARMA INSEGUONO A UNA PARTITA

Archiviata anche la seconda giornata dell’Italian Baseball League, troviamo sempre  la T&A San Marino, al comando con un record di 5 vittore a fronte di 1 sola sconfitta, mentre al secondo posto la coppia formata da un sorprendente Parma e la Unipolsai Bologna con un record di 4 W e 2 L. Nel weekend appena trascorso solo il Parma è riuscito a completare lo sweep (vincere tutte e 3 i match) ai danni del Novara, mentre San Marino e Bologna si sono aggiudicate le rispettive serie contro A.S.D. Nettuno Baseball City ed il Tommasin Padova Baseball.

Novara-Parma
I ragazzi del manager Gerali sono riusciti a portare a casa l’intero bottino contro il Novara, imponendosi per 5 a 2 in gara 1, 7 a 2 in gara 2 e 10 a 0 al 7° inning (manifesta superiorità) in gara 3, queste ultime due giocate di domenica anziché di sabato. Gara 1 è la partita più combattuta del trittico in cui i parmensi hanno costruito la loro vittoria tra il 5 ed il 7 inning siglando i 5 punti fondamentali per il risultato finale. Da segnalare il primo fuoricampo con la maglia ducale di Martinez. Gara 2 è un monologo di Uviedo che lancia un complete game concedendo solamente 5 valide ed 1 base ball ai piemontesi mentre l'attacco ospite produce 7 punti con 12 valide. Gara 3 vede i ducali, spinti dal duo Mirabal-Deotto, completare lo sweep ai danni del Novara e portarsi al secondo posto, assieme a Bologna, della IBL. MVP della serie l'interbase parmense Mirabal autore di 7 valide, tra cui il primo HR della sua avventura italiana, in 13 turni, 6 RBI, 2 BB e 4 punti segnati.
 
Padova-Bologna
Seconda serie vinta dalla UnipolSai che dopo l'esordio vincente nel derby contro Parma, si conferma con la vittoria sul Padova, team che l'anno scorso ha partecipato ai playoff. Gara 1, giocata al Plebiscito di Padova, vede come protagonisti i 2 ricevitori bolognesi, Sabbatani e Marval, che con un HR a testa hanno indirizzato il match verso la vittoria bolognese grazie anche ad una buona prova di Zielinski (W) e Rivero (S). Gara 2, disputata al Falchi di Bologna, ha visto la Tommasin passare in vantaggio di 3 lunghezze nei primi 3 inning, prima di subire la rimonta bolognese con 3 punti alla terza ripresa, 2 alla quarta ed infine il colpo del KO con 4 punti sesto che hanno dato la vittoria ai padroni di casa. Gara 3, giocata nuovamente al Plebiscito, invece, ha visto la Fortitudo portarsi in vantaggio al sesto con l'RBI single di Infante, ma poi farsi raggiungere e superare all'8 inning con i punti di Nosti e Chapelli dopo le battute di Sciacca (groundball sul seconda base) e Ferrini (singolo) che hanno permesso ai locali di aggiudicarsi l'ultimo match della serie. Da segnalare l'esordio con la casacca biancoblu dell'ex MLB Ronny Cedeno, utilizzato dal manager Frignani in gara 2 e gara 3 come battitore designato.
 
San Marino-Nettuno
Dopo lo sweep ai danni della neopromossa Novara, della prima giornata, il San Marino mantiene il primato grazie alla vittoria della serie contro il nuovo Nettuno, all'esordio stagionale avendo scontato il turno di riposo. Gara 1 rimane equilibrata fino alla sesta ripresa, 3 a 0 per i padroni di casa, quando vi è l'avvicendamento sul monte nettunese tra il partente Estrada ed il rilievo Taschini. Il pitcher neo entrato, non sorretto alla perfezione dalla difesa che commette 2 errori, fatica a trovare i lanci giusti concedendo 4 basi ball e 3 battute valide che valgono ben 6 punti. Dopo il big inning degli uomini di Bindi il Nettuno riesce solo a siglare il punto della bandiera al 9° fissando in punteggio sul 9 a 1. La risposta ospite arriva in gara 2 che vede gli uomini di D'Auria imporsi al 10° inning dopo un match dalle mille emozioni. Dopo i primi 2 inning il punteggio segnava già 6 pari con i fuoricampi di Maldonado (NET) da 2 RBI ed il Grande Slam (fuoricampo da 4 punti) di Vasquez (RSM). Al settimo inning gli ospiti tornano avanti di 2 punti grazie ad il terzo RBI di giornata di Maldonado ed alla volata di sacrificio di Fondin. Si arriva alla nona ed ultima ripresa, e dopo la base ball a Santora, Vasquez manda la palla oltre le recinzioni per il 2° HR della sua partita ed il nuovo pareggio del match. Nonostante gli zero eliminati San Marino non riesce a produrre ulteriori punti e cosi si giunge al primo extrainning. Nettuno sfrutta al massimo la situazione di corridori in prima e seconda siglando ben 4 punti, il primo sul singolo di Sanchez e gli altri 3 con il fuoricampo di capitan Mazzanti. Al cambio campo la risposta locale di ferma a basi piene con gli out decisivi su Abanese (K) e Reginato (scelta difesa), facendo cosi festeggiare la prima vittoria stagionale agli uomini di D'Auria. Gara 3 a differenza di gara 2 è un match dal punteggio stretto che vede i padroni di casa passare in vantaggio al secondo inning con 2 punti, uno di essi prodotto dal solo shot di Reginato, ed incrementando al quinto con un'ulteriore punto. Ottima prova del duo Germano-Camacho che concede solamente 4 valide ed 1 base ball ai laziali. MVP della serie il sammarinese Vasquez con 8 valide, tra cui 2 HR, 2 doppi ed 1 triplo, su 11 turni, 9 RBI e 4 basi ball.
 
Prossimo turno:
1949 Parma B.C. ASD – Tommasin Padova Baseball S.C.
A.S.D. Nettuno Baseball City – Novara
Rimini Baseball – San Marino
Riposa : UnipolSai Fortitudo

di Mirco Monda


Nella foto, Marval della Fortitudo scivola in terza ma viene eliminato da Sandalo del Padova (Lauro Bassani - FIBS.it).