LOCKOUT MAJOR LEAGUE: LE PARTI SI AVVICINANO MA SONO ANCORA DIVERSI I PUNTI DI DISACCORDO

MLB ed MLBPA si sono accordati su alcuni aspetti del nuovo CBA, ma sono ancora diversi i punti su cui sono distanti.

Scritto da Mirco Monda  | 

Dopo una settimana dall’ultimo incontro tra la Major League e l’Associazione Giocatori, la MLBPA ha risposto venendo incontro al alcune richieste della MLB ma rimanendo fissa sulla sua posizione su altri punti.

L’avvicinamento tra le due parti vi è stato sul bonus pre-arbitration con la riduzione della richiesta da parte della MLBPA da 105 a 100 milioni ma, l’Associazione Giocatori rimane ferma ed inamovibile sulla sua posizione riguardante la luxury tax e l’idoneità al Super Two.

Gli altri punti in cui le due parti sembrano essere d’accordo sono, inoltre, il nuovo ordine del Draft (stile NBA) cercando cosi di ridurre il "tankare" delle squadre (ovvero il perdere appositamente più partite per avere una migliore scelta), il battitore designato universale e l’incremento delle squadre qualificate alla Post Season.

Secondo Jesse Rogers, giornalista di ESPN, le date da tenere sotto controllo sono l’8 febbraio, ultima data per una corretta preparazione dei lanciatori in vista dello Spring Training, il 19 febbraio per i giocatori di campo ed infine il 3 marzo come ultimo giorno disponibile per far iniziare la Pre Season senza andare a far slittare l’inizio della Regular Season.

di Mirco Monda

La foto è dal sito excelitehost.com.