JONATHAN LUCROY ACCOLTO DAL PRESIDENTE OBAMA: ''BISOGNA AIUTARE CHI SERVE IL NOSTRO PAESE''

Campione in campo, campione nella vita di tutti i giorni: è il leit motive che accompagna la carriera di Jonathan Lucroy, catcher e leader dei Milwaukee Brewers, il quale è stato ricevuto la scorsa settimana da Barack Obama, per motivi extra sportivi.

Il 28enne, idolo del Wisconsin, ha avuto infatti l’onore di partecipare al tradizionale State of Union, nel quale lo stesso Presidente degli Stati Uniti ha fatto il punto della situazione e annunciato i piani futuri del paese.

Come mai questo invito ad un giocatore di baseball? Per il suo impegno attivo nelle organizzazioni che sostengono i militari in Medio Oriente e i veterani della seconda guerra Mondiale, una su tutte la Honor Flight Network. Inoltre, il catcher dei Brewers visita regolarmente l’ospedale per bambini di Milwaukee e si fa portavoce per la ricerca contro le distrofie muscolari e di altre attività benefiche promosse dalla sua squadra.

“Si tratta di un grande onore” ha dichiarato Lucroy. “Non è da tutti essere invitati a Washington, convocati dal presidente degli Stati Uniti”.

Il massiccio impegno di Lucroy è cominciato dal momento in cui il suo miglior amico di college, John Coker, venne ferito in uno scontro a fuoco in Afghanistan.

“Da lì tutto è cambiato. E’ diventata una faccenda personale; bisogna aiutare coloro che servono il nostro paese. Voglio che loro si sentano importanti”.

di Stefano Chinappi


Nella foto, un primo piano di Lucroy (da Sportsnola.com).