MERCATO MLB: I MOVIMENTI DEI CUBS, DEGLI ASTROS, DEI RANGERS E DEI GIANTS

Aprile si avvicina a piccoli passi e numerose franchigie sono alla ricerca del pezzo mancante per completare il roster. I Chicago Cubs, per esempio, dopo l’acquisto di Lester sono andati dritti a Houston per prevelare l’esterno Dexter Fowler agli Astros.
L’ex Rockies, divenuto un peso per la compagine texana per via degli esosi numeri nel contratto, si ritroverà alle dipendenze del nuovo manager Joe Maddon per cercare di confermare o migliorare la sua media battuta di .276. Sempre Fowler è ormai all’ultimo anno di arbitration e potrà incassare 10.8 milioni di dollari. Agli Astros, che vogliono finalmente uscire dal baratro dopo anni di lenta ricostruzione, vanno l’utility man Luis Valbuena e il lanciatore Dan Straily.

Un altro scambio è stato imbastito da Brewers e Rangers, con il risultato di un clamoroso trasferimento ad Arlington, Texas, dell’ace pitcher Yovan Gallardo in cambio dei giovanissimi e promettenti Luis Sardinas, infielder, Cory Knebel, rilievo con un passato nelle minors dei Tigers, e Marcos Diplan. Sorge agli occhi di tutti, dunque, la voglia dei Rangers di tornare spediti in corsa nella competitiva West Division dell’American League, potendo contare sui già affermati Adrian Beltre, Prince Fielder, Elvis Andrus e Leonys Martin. Forse non sarà abbastanza ma tentar altri colpi non nuocerà affatto l’ambiziosa franchigia del Texas. Passando nel profondo nord, a Milwaukee, la dirigenza avrà nelle mani la possibilità di alleggerire il monte stipendi ma allo stesso tempo sarà forse troppo debole sul monte per provare a vincere la Central Division della National League.

L’ultima notizia dal mondo delle Majors arriva da San Francisco, dove i campioni del Mondo dei Giants si sono accaparrati per 4 milioni l’esterno Nori Aoki, rivale con i Royals nelle ultime World Series.

di Stefano Chinappi


Nella foto, Fowler impegnato in difesa (worldseriesdreaming.com).