GLI ATHLETICS BOLOGNA HANNO UN SOLO OBIETTIVO: RAGGIUNGERE I PLAY OFF

Mercato importante quello della OM Valpanaro Bologna, che si appresta ad iniziare la stagione 2016 con i favori dei pronostici per un posto nei playoff.

Offseason fatta di addii, graditi ritorni e volti nuovi per i gialloverdi che salutano Salas, Baccelli, Trentini, Tambone e Roncarati ed accolgono Natali, Monti, Angelotti, Cianci e Montieth. Iniziando dalle partenze Salas si è accasato ad Imola in serie A federale, Baccelli è rientrato a Rimini in IBL, Tambone a Sasso Marconi in serie C, Trentini e Roncarati , ambedue in prestito alla Virtus Ozzano in serie C nella passata stagione, giocheranno rispettivamente per Castenaso, neo ripescato in serie A, e Yankees neo promossi in serie B.

Tra gli innesti per il 2016 vi sono Natali Dario, tra i protagonisti della cavalcata Virtus in serie C, capace di poter ricoprire i ruoli di lanciatore, interno ed esterno, e Monti Federico, reduce da una buona stagione con l’under 21 gialloverde come ricevitore, per ambedue è un ritorno in prima squadra.

Un nuovo volto nel roster degli Athletics è quello di Saul Angelotti Torres, ventiseienne italo-venezuelano con alle spalle trascorsi negli States (2009 e 2010 a livello di College), Indipendent League (2011) e nelle leghe minori venezuelane, prima di approdare in serie A a Modena nel 2014. Reduce da un'ottima stagione conclusa con 297 di AVG con 3 doppi, 3 tripli e ben 13 RBI, la dirigenza gialloverde ha identificato in Angelotti il degno sostituto di Baccelli dietro il piatto di casa base e nel box. Oltre al ricevitore, il nuovo acquisto felsineo potrà essere schierato anche in campo interno, dove ricopre i ruoli di terza e prima base, dove ha dimostrato buone doti difensive, come dicono i numeri del campionato scorso, terminando con un fielding di 953 e soli 2 errori commessi.

Come detto prima gli A’s hanno salutato Baccelli ,ma sempre sull’asse Pilastro – Rimini , danno il loro benvenuto a Giulio Cianci, interno classe ’97 con alle spalle già 2 stagioni in serie A (2013 e 2014) ed una in serie B (2015) sempre tra le fila nero arancio. Nonostante la giovane età, nel 2015 ha terminato la stagione con ottimi numeri sia in attacco che in difesa, chiudendo offensivamente con AVG di 314, 1 doppio, 1 triplo e ben 17 RBI, mentre difensivamente un fielding di 902. Oltre ai trascorsi in prima squadra, per il giovane riminese, vi sono da segnalare la presenza alle Senior League World Series del 2014 con il team Emilia Romagna ed i vari raduni della nazionale Juniores a cui ha preso parte la scorsa stagione. Per il neo gialloverde, il 2016, potrebbe essere la stagione della svolta, potendo dimostrare, anche lontano da casa, il proprio valore e facendo esperienza in un campionato difficile come quello della serie A Federale.

L’ultimo acquisto degli A’s, è una vera e propria bomba di mercato. Il team di Via Pirandello, infatti, si è assicurato le prestazioni di Frank Andry Montieth Herrera, lanciatore cubano degli Industriales e componente per oltre 10 anni della nazionale cubana. Classe ’85, lanciatore destro, era definito uno dei migliori prospetti cubani, quando, a soli 18 anni, concluse la stagione con la squadra dell’Avana con 3 vittorie, 13 salvezze ed una ERA di 2.34, numeri che gli valsero il titolo di Rookie of the Year a discapito di quel Cespedes ora esterno dei New York Mets. Nel 2004 ebbe la sua prima soddisfazione internazionale partecipando alle Olimpiadi di Atene, che vide Cuba vincitrice della medaglia d’oro, dove diede prova della sua bravura lanciando solamente 2 riprese ma non concedendo nulla agli avversari se non una sola valida. Nel 2005 partecipò alla Coppa del Mondo, risultando il vincente del match contro la Svezia. Nel 2006 aiutò gli Industriales a vincere il titolo cubano, poi partecipò ai Giochi dei Caraibi chiudendo la competizione con una ERA di 1.53 ed infine terminò l’anno con il trionfo nella Coppa Internazionale con Cuba risultando uno dei migliori lanciatori del torneo con 0.66 di ERA e sole 6 battute valide subite in 13.2 riprese lanciate. Nel 2008, purtroppo, Montieth dovette fare i conti con un brutto infortunio che lo tenne fuori per tutta la stagione, ma nonostante ciò, con dedizione ed impegno è riuscita a riprendersi fino al ritorno in nazionale, lo scorso anno, quando pree parte al Premier 12. I numeri del nuovo pitcher gialloverde recitano 67 vittorie, 45 sconfitte, 126 salvezze in 877.2 riprese lanciate, una ERA di 3.32 concedendo 832 valide e mettendo a segno ben 552 K.

Data la sua storia e le sue qualità, il trentunenne cubano sarà sicuramente l’asso del monte bolognese sia sul campo, dove potrà dimostrare quanto ancora ha da offrire al baseball, sia al di fuori del diamante di gioco, dove potrà essere utile per migliorare e far crescere i ragazzi del vivaio della OM Valapanaro.

Con Montieth il mercato A's si chiude e si lavora, in vista dell'esordio in casa, il 3 aprile, con i New Black Panthers di Ronchi dei Legionari, diretti rivali dei ragazzi di Duarte per un posto nei playoff.

di Mirco Monda


Nella foto, Montieh in azione durante l'ultimo Premier 12 (Ezio Ratti - Fibs.it).