AI LOS ANGELES DODGERS SARA' SERVITO LO SFOGO DI CLAYTON KERSHAW?

Moneyball, l'arte di vincere, spendendo poco o meglio spendendo bene. Tutt'altra filosofia si vive in quel d Los Angeles, sponda Dodgers, ovvero laddove spendere i soldi è un mantra, quest'anno il monte salari ha sfondato i 300 milioni di $, ma l'unico risultato a quanto pare è quello di aver irritato terribilemente l'asso Clayton Kershaw.

Lo stesso lanciatore infatti ha richiamato tutti a rapporto dichiarandosi preoccupato dalla piega che stava prendendo la stagione, augurandosi di non essere il solo a pensarla così nello spogliatoio.

Tutto ciò avveniva dopo la sconfitta di domenica scorsa contro Houston, maturata in dieci inning dopochè lo stesso Kershaw aveva contribuito a lanciarne otto al suo solito altissimo livello.

Ora analizzare la stagione dei Dodgers in 10 righe è perlomeno presuntuoso, ma se qualcosa è mancata durante tutto l'anno è certamente la produzione offensiva. Al solito Adrian Gonzalez infatti, pochi hanno fatto compagnia. Inizialmente ci ha provato il rookie Pederson, ma lo stesso, dopo un inizio da Rookie of the Year, si è progressivamente spento. Non ha poi certamente migliorato la situazione l'ennesima stagione sottotono di Yasiel Puig (ora in lista infortunati) per il quale si è addirittura prospettata una trade a luglio.

Su questa base la confusione ha regnato sovrana: prima si è scambiato Uribe per Callaspo, poi si è tagliato lo stesso Callaspo per andare a firmare Chase Utley messo praticamente fuori rosa da Philadelphia, nel frattempo si continua a pagare lo stipendio a Matt Kemp che segna una striscia di venti valide in fila (18milioni).

Ora volendo segnalare le note positive, certamente non ci si può discostare più di tanto dal reparto lanciatori con i soliti Greinke e Kershaw sugli scudi, e forse, non fosse per loro, uno scenario con i Dodgers fuori dalla lotta per i playoff non sarebbe cosi lontano.

Ora a giudicare dai risultati, sweppati a domicilio i Reds infatti, le parole di Kershaw sembrano aver sortito effetti positivi ma resta pur da vedere dove saranno a ottobre. Il futuro del manager Don Mattingly probabilmente dipenderà da questo.

di Antonello Pignataro


Nella foto, Clayton Kershaw dei Dodgers (Steve Mitchell - USA Today Sports da TheSportsFanJournal.com).