NLDS (6): I DODGERS ESPUGNANO WASHINGTON IN RIMONTA CON KERSHAW CLOSER E PASSANO IL TURNO

La finale della National League sarà tra i Chicago Cubs e i Los Angeles Dodgers. La squadra californiana ha infatti espugnato per 4-3 il campo dei Washington Nationals nella decisiva quinta partita delle Division Series e ha ottenuto così il pass per il turno successivo.

Sono stati i Natonals a sbloccare il risultato. Al secondo inning, infatti, Espinosa ha battuto valido contro Hill, partente avversario, facendo esplodere di gioia i propri tifosi. Dall'altra parte, invece, Scherzer ha imbrigliato le mazze dei Dodgers fino ala settimo, momento in cui si è decisa la gara.

Dopo essere usciti indenni da una difficile situazione difensiva (out a casa base Werth sul doppio a sinistra di Zimmerman nel corso della precedente ripresa), Los Angeles ha infatti segnato 4 volte, ribaltando così il risultato. Pederson ha infatti colpito il fuoricampo del pareggio, ponendo fine alla prova del pitcher ex Tigers. Il neo entrato Rzepczynski ha poi concesso 4 ball a Grandal ed è stato nuovamente rilevato da Treinen. Il terzo lanciatore della serata dei Nationals ha prima subito il singolo a sinistra di Kendrick ma è riuscito ad eliminare al piatto Cullberson sul tentativo errato di quest'ultimo di mostrare il bunt di sacrificio con già 2 strike sul proprio conto.

Con uno fuori, i Dodgers hanno utilizzato la carta Carlos Ruiz come pinch-hitter al posto di Chase Utley e l'ex giocatore dei Philadelphia Phillies ha risposto presente, colpendo la valida del vantaggio contro Solis, che aveva rilevato Treinen. Dopo aver ottenuto il secondo out (pop sugli esterni di Seager), Washington ha cambiato nuovamente pitcher, inserendo Shawn Kelley. L'ingresso del neo-entrato non è stato dei migliori. Turner l'ha infatti accolto con un triplo al centro che ha svuotato le basi e ha portato a casa i punti del 4-1.

Al settimo, i Nationals hanno subito accorciato le distanze con il fuoricampo da 2 punti di Heisey, entrato come pinch-hitter per Lobaton, ai danni di Dayton, rilievo della formazione californiana. Dopo il singolo di Robinson, i Dodgers hanno deciso di utilizzare il closer Jansen che è riuscito a far battere sugli esterni Turner. Il singolo di Harper ha però spinto il compagno in terza base. Il pitcher di Los Angeles si è dimostrato però glaciale e ha messo strike out Werth, mentre lo stesso Harper rubava la seconda base. Murphy è stato così passato in base per obbligare tutti i cuscini con Jansen che ha poi eliminato al piatto Rendon chiudendo indenne l'inning.

Il closer dei Dodgers è rimasto in campo fino a metà del nono inning, quando ha lasciato in eredità una situazione di 2 uomini in base (4 ball lanciati sia ad Harper che a Werth) e un eliminato a Clayton Kershaw. La stella della rotazione di Los Angeles, vincitore delle 2 partite della sua squadra nella serie, ha prima fatto battere un pop in diamante a Murphy e poi ha messo strike out Difo, dando così inizio alla festa californiana.

di Daniele Mattioli


Nella foto, la gioia di Los Angeles (Jon SooHoo da Dodgers Official Facebook Page).