CON DONALDSON GLI YANKEES POSSONO PENSARE AL PRESENTE MA ANCHE AL PROPRIO FUTURO

Grazie alla trade che ha portato il terza base nel Bronx, gli Yankees hanno rinforzato il loro infield per il 2022 ma, allo stesso tempo, lasciato lo spazio ed il tempo ai propri prospetti di crescere

Scritto da Mirco Monda  | 

Domenica 13 marzo i New York Yankees hanno ceduto, ai Minnesota Twins, il terza base Gio Urshela ed il ricevitore Gary Sanchez in cambio del terza base Josh Donaldson, dell’interno Isiah Kiner-Falefa e del ricevitore Ben Rortvedt. Tale scambio ha permesso alla franchigia newyorkese di rinforzare il proprio parco interni con gli innesti del veterano ex Blue Jays (nella scorsa stagione 26 fuoricampo, 72 punti battuti a casa ed una media battuta di .247) e del 27 enne ex Rangers (Gold Glove in terza base nel 2020). Donaldson dovrebbe, nei piani del GM Brian Cashman, rinforzare maggiormente l’attacco degli Yankees mentre Kiner-Falefa dovrebbe migliorare il lato difensivo dell’interbase, con lo spostamento in pianta stabile di Gleyber Torres in seconda e di DJ LeMahieu in prima base. I nuovi volti in casa Bronx Bombers, però, sono stati pensati anche per il futuro con il possibile spostamento in terza di Isiah per far spazio a 2 dei prospetti più importanti del farm system newyorkese, ovvero Anthony Volpe e Oswald Peraza. La ‘’salvaguardia’’ dei 2 prospetti è lo stesso motivo per cui Cashman si è tirato indietro nella trade con gli Athletics per Matt Olson, finito ai Braves, in quanto la franchigia di Oakland chiedeva in cambio del prima base, almeno uno dei giovani prospetti.

Nella conferenza stampa di presentazione, Donaldson, si è detto fiducioso e carico per cercare di riportare gli Yankees al titolo già da questa stagione e sicuramente la società proverà di sistemare al meglio il roster a disposizione di Boone, in quanto carente di battitori mancini, per rendere la formazione più competitiva possibile. 

Chiusa la trade con Minnesota, i Bronx Bombers sono virtualmente esclusi dalla corsa ai Free Agents Carlos Correa e Trevor Story ma rimangono alte le loro quotazioni su Freddie Freeman ed Anthony Rizzo.

Di Mirco Monda ([email protected])

In foto lo swing di Josh Donaldson (sportsnet.ca)