TEGOLA IN CASA OAKLAND ATHLETICS

Laureano sospeso per 80 partite e quindi stagione finita per lui.

Scritto da Mirco Monda  | 

Brutta tegola in casa Oakland Athletics, la franchigia californiana non potrà contare sulle prestazioni di Ramon Laureano in quanto sospeso per 80 partite. 

L’esterno classe 1994 è stato trovato positivo al nandrolone, una sostanza dopante ed illegale che migliora le prestazioni degli atleti. Vista la positività al test antidoping la sospensione è stata immediata.

A sua difesa, l’esterno gialloverde ha dichiarato ‘’Non ingerirei mai consapevolmente alcuna sostanza vietata e non metterei a rischio il gioco che amo. Quando ho scoperto di essere risultato positivo al nandrolone, sono rimasto scioccato. Mi prendo molta cura del mio corpo e seguo una dieta estremamente rigida. Sulla base della minuscola quantità che è stata trovata nel mio corpo, ho appreso che probabilmente è dovuta ad una intossicazione alimentare’’

Ha poi chiuso l’intervista dicendo : ‘’Vorrei scusarmi con i miei compagni di squadra, Billy Beane, David Forst e l'intera organizzazione, comunità e fan di Oakland. Sono devastato. Chiunque mi conosca veramente come persona sa quanto ami il gioco e che non farei mai intenzionalmente una cosa del genere.’’

Oakland, al momento seconda nell’American League West a 4 partite dagli Houston Astros ed in piena corsa per la Wild Card con 1.5 partite di vantaggio sui New York Yankees, dovrà sopperire alla mancanza del proprio esterno centro con la speranza che tale assenza non sia fatale per la corsa alla post season.

Il nativo di Santo Domingo (Repubblica Domenicana) stava viaggiando a .246 di media battuta con 12 basi rubate, 39 punti battuti a casa, 14 fuoricampo e 43 punti segnati.

Di Mirco Monda ([email protected])

Nella foto Ramon Laureano nel box (primetimesportstalk.com)