YORDANO VENTURA ERA ANCORA VIVO DOPO L'INCIDENTE MA, INVECE DI ESSERE AIUTATO, È STATO DERUBATO

Arrivano nuovi inquietanti dettagli sulla morte di Yordano Ventura, lanciatore dei Kansas City Royals, avvenuta nella giornata di domenica 22 gennaio.

Nonostante non indossase la cintura di sicurezza, il pitcher dominicano, che da un primo controllo sembra non avesse bevuto alcohol, era stato trovato in vita subito dopo l’incidente ma, invece di essere aiutato dalle persone lì presenti, è stato derubato dei suoi beni, tra cui l’anello delle World Series vinte con i Kansas City Royals nel 2015.

A riportare la notizia, poi ripresa dalla stampa locale come il sito Ensegundos.do e americana nonchè dall’ex giocatore Pedro Martinez, è stato il giornalista Euri Cabral.

di Daniele Mattioli


Nella foto, l'auto del giocatore dopo l'incidente e un primo piano di Ventura (da Ensegundos.do).