BOLOGNA SI RISCATTA E PAREGGIA LA SERIE

Scritto da Daniele Mattioli  | 
Dopo la sconfitta rocambolesca subita in gara 1, la Fortitudo Bologna supera il Rimini per 7 a 3 nella seconda partita della finale scudetto e impatta così le Italian Baseball Series.

Come avvenuto la sera prima, la squadra allenata dal manager Marco Nanni è partita forte a inizio match, segnando subito 4 volte contro il partente dei Pirati Corradini. Singolo interno di Infante, spostato poi in seconda dal bunt di Grimaudo. La valida di Liverziani vale l'1 a 0 per i padroni di casa, con il capitano biancoblu che raggiunge la terza sul doppio di Oeltjen. La base intenzionale a Rodriguez serve a obbligare tutti i cuscini, ma la volata di sacrificio di Vaglio vale il 2 a 0 e il successivo doppio di Sabbatani i punti del 4 a 0.

Al 3°inning, Rimini accorcia le distanze contro De Santis grazie al doppio con 2 RBI a sinistra di Chiarini, dopo che Santora (singolo) e Salazar (doppio) erano arrivati in base. Due riprese, più tardi, i Pirati sfruttano due errori difensivi nella stessa ripresa della Fortitudo e segnano un altro punto, portatndo il risultato sul 4 a 3 per l'UnipolSai.

A differenza della serata precedente, Bologna riprende subito ad attaccare e trova modo di aumentare nuovamente il vantaggio pochi istanti più tardi, portandosi sul 6 a 3 grazie alle volate di sacrificio di Vaglio e Sabbatani contro Del Bianco, entrato al posto di Corradini con prima e seconda occupate.

Dopo essersi difesa bene dai tentativi di rimonta dei Pirati con un ottimo De Santis sul monte di lancio, la Fortitudo segna il punto del definitivo 7 a 3 nel corso della 7°ripresa con Infante che, in una situazione di basi piene, ottiene i 4 ball dal neoentrato Cherubini sul monte di lancio del Rimini.

Il buon rilievo finale di Crepaldi chiude ogni possibilità di comeback ai romagnoli, con l'UnipolSai che pareggia così le Italian Baseball Series.

LE FOTO DI GARA 2 DELLE ITALIAN BASEBALL SERIES
LA SINTESI VIDEO DI GARA 2

L'MVP DELLA PARTITA E' RICCARDO DE SANTIS
LE PAROLE DI ALESSANDRO VAGLIO AL TERMINE DEL MATCH

da Bologna, Daniele Mattioli

Nella foto, Santora tenta l'out ma Liverziani arriva salvo in seconda (Ezio Ratti da FIBS.it).