IL PUNTO DELLA SITUAZIONE IN CASA NETTUNO BASEBALL

A poco piu di un mese dall’Opening Day continua la costruzione del Nettuno Baseball. Delle ultime ore la notizia dell’ingaggi di Frankie De La Cruz e Ray Olmedo. Acquisti che vanno a completare le caselle degli stranieri a disposizione del manager Alberto D’Auria. Un Nettuno che dopo le partenze di giocatori importanti ha iniziato a lavorare per allestire un roster competitivo per poter puntare all’accesso ai play off. Il primo passo ufficiale è stato l’unificare le due società tirreniche. Unificazione che ha dato la possibilità ai dirigenti e al manager Alberto D’Auria di individuare i ruoli in cui era importante muoversi sul mercato.

Ricevitori: Dopo le partenze di Osman Marval passato al Bologna e Mattia Reginato tornato al San Marino, l’addio al baseball giocato di Carlos Maldonado, il Nettuno si affida a Danilo Sanchez proveniente dal Godo, dove nella passata stagione ha avuto una media battua di .237 con 4 fuoricampo. Sanchez, già accostato più volte al Nettuno negli anni passati, ricevitore esperto del campionato italiano, si alternerà dietro al piatto con il confermato Mario Trinci.

Interni: I colpi di maggior importanza della dirigenza nettunese per il reparto interno sono il ritorno a Nettuno di Giuseppe Mazzanti, per due anni in prestito al Rimini, e di Rainer Olmedo interbase in forza anche lui al Rimini campione d’Italia nel 2015. Con le conferme di Renato Imperiali, Andrea Sellaroli e Mattia Mercuri, il Nettuno ha nel reparto difensivo interno il punto di maggior forza, nonostante le partenze di Flores, viaggio inverso per lui verso Rimini e di Leonardo Colagrossi per gli USA.

Esterni: Il reparto che ha visto le partenze più importanti. Ennio Retrosi e Mirco Caradonna passati al Rimini cosi come Lino Zappone, Mattia Reginato tornato al San Marino. La società tirrenica si affida a Nicolas Davenport, Stefano Giannetti e per il ruolo di esterno centro a Rogelio Maldonado, ex Foggia arrivato in prestito. Maldonado in Italia dal 2004, ha esordito con il Lodi per poi giocare negli anni successivi con il Brescia, Senago Milano United, Piacenza, Ponte di Piave e Athletics Bologna prima di trasferirsi nel 2014 a Foggia. Nella stagione passata ha ottenuto un ottimo .347 di media battuta.

Lanciatori: Confermato Paul Estrada dopo l’ottima stagione disputata l’anno passato, il reparto lanciatori vede il ritorno a Nettuno di Rodney Rodriguez in forza la San Marino nel 2015 dopo l’ottima stagione disputata nel 2014 con il Città di Nettuno. Dopo il mancato ritorno di Fraylin Florian e la non conferma di Jhonny Montoya e Norberto Gonzalez, Il terzo lanciatore straniero del Nettuno sarà Frankie De La Cruz, il cui ingaggio è stato ufficializzato nella giornata di ieri. Domenicano di 31 anni con passato nelle Minor League di Detroito Tigers, Milwaukee Brewers, San Diego Padres, Cubs e Marlins, ha anche alcune apparizioni in grande Lega con i Brewers. Con due partite affidate a partenti stranieri, per la gara degli italiani a disposizione del pitching coach Massimiliano Masin ci sono Valerio Simone, Milvio Andreozzi, Yuri Morellini, Paolo Taschini.

Al Nettuno manca a questo punto soltanto un altro tassello per poter puntare in alto, parliamo dell’ufficialità della riapertura dello Stadio Steno Borghese e la conseguente apertura della campagnia abbonamenti per la stagione 2016.

da Nettuno, il nostro corrispondente Andrea Flamini


Nella foto, Danilo Sanchez con la divisa dei Knights (Linicchi - Fibs.it).