SAN MARINO BATTE BOLOGNA ED E' CAMPIONE D’ITALIA 2021

Gli uomini di Doriano Bindi vincono gara 3 e 4 riportando il titolo sul monte Titano dopo 8 anni

Scritto da Mirco Monda  | 

Dopo l’1 a 1 delle prime due gare dell’Italian Baseball Series, il San Marino batte, sia in gara 3 che in gara 4, l’UnipolSai Fortitudo baseball riportando il tricolore sul monte Titano dopo un digiuno durato ben 8 anni, dal lontano 2013.

Gli uomini di Doriano Bindi, guidati da una super prestazione di Henry Jesus Ysaih Centeno Guiterrez da 4.1 riprese lanciate, 2 valide subite, 1 base ball concessa e ben 10 eliminazioni al piatto, vincono gara 3 al ‘’Gianni Falchi’’ di Bologna. Come in gara 1 la sfida tra le due compagini è combattuta e sono i sammarinesi a portarla a casa grazie ad un big inning da 4 punti alla terza ripresa di gioco che indirizza il match a loro favore.

Sopra 2 a 1 nella serie, il San Marino, ha il match point in casa propria e non lo spreca. Questa volta, a guidare i padroni di casa, sono il partente Felipe Tiago Da Silva ed il capitano Simone Albanese. Il pitcher italo-brasiliano è autore di una prova maiuscola con 8 riprese lanciate, 4 valide subite, 3 punti concessi, 0 basi ball e 12 eliminazioni al piatto effettuate in soli 99 lanci. Il ricevitore, invece, è scatenato nel box di battuta con 3 valide su 4 turni, 1 punto segnato e 2 punti battuti a casa. La sfida, per la prima volta durante le IBS, vede gli uomini di Bindi partire in vantaggio già al secondo inning con 2 punti che poi diventano 3 nella ripresa successiva. Il triplice vantaggio resiste fino al 5° quando la Fortitudo sfrutta al meglio l’unico calo di Da Silva per impattare il match. La parola fine al match la mette l’attacco sammarinese con ben 9 punti tra 6°,7° ed 8° inning.

MVP della serie Felipe Tiago Da Silva con 2 apparizioni sul monte, 13 riprese lanciate, 7 valide concesse, 3 punti subiti a suo carico, 2 basi ball concesse a fronte di 16 strikeout realizzati. Una media battuta concessa agli avversari di .149,una media PGL di 2.08 ed un record di 2 vittorie e 0 sconfitte.

San Marino ha chiuso la finale scudetto con ben 7 fuoricampo (da 7 battitori differenti : Tromp, Celli, Angulo, Ferrini,Garbella, Reginato e Sechopoulos) ed ha chiuso con una media battuta di squadra pari a .285. Il monte di lancio, influenzato una difficile gara 2, ha chiuso con una media PGL di 5.77. Senza la seconda gara della serie la media scende fino a 2.40.


 

Di Mirco Monda ([email protected])

Nella foto i festeggiamenti del San Marino(fibs.it)