SCOTT KAZMIR AGLI HOUSTON ASTROS, ARAMIS RAMIREZ AI PITTSBURGH PIRATES

Pronti partenza via, per l'esattezza il via alle trade di questo "caldo", non solo meteorologicamente parlando luglio, è stato dato dagli Astros, che hanno aquisito il lanciatore mancino Scott Kazmir da Oakland. Siamo solo all'inizio di una lunga ed intensa settimana di scambi che si concluderà il 31 di luglio alle ore 22 italiane.

La franchigia di Houston infatti dopo giorni di rumors ha deciso di anticipare i tempi, e a discapito di chi non la vedeva contender prima dell'anno 2017 vuole provare a competere già quest'anno per le World Series.
Scott Kazmir arriva in cambio del prospetto Daniel Mengden, lanciatore destro, e Jacob Nottingham, catcher della farm di Houston ritenuto già pronto per la grande lega da Billy Beane.

Scott Kazmir, 31 anni, quest'anno vanta un record di 5-5 e un Era di 2.38 (prima dello scambio) e formerà con Keuchel, una delle coppie di partenti di maggior qualità dell'intera lega.

Non ha perso tempo neanche Pittsburgh che, nel cercare di dar continuità ad un'annata vincente, ha scambiato Yhonathan Barrios, pitcher militante nelle Leghe Minori più un conguaglio economico per il terza base Aramis Ramirez, proveniente dai Milawaukee Brewers. Questo scambio resosi necessario in virtù dei gravi infortuni occorsi ad Josh Harrison (2 mesi) e Jordy Mercer (6 settimane), rilancia di fatto le ambizione dei Bucs andando a sopperire in quel reparto di interni martoriato dai suddetti infortuni, purtroppo non di lieve entità.

Aramis Ramirez, 37 anni, viaggia intorno al .250 di media battuta con 11 home run in questa stagione e dovrebbe essere garanzia di esperienza e potenza.

di Rocco Antonio Pignataro


Nella foto, Kazmir in azione con Oakland (da isportsweb.com).