Share to Facebook Share to Linkedin Share to Google 

UN PARMA MOLTO ATTIVO SUL MERCATO PUNTA ALLA QUALIFICAZIONE AI PLAYOFF

Off Season rovente in quel di Parma, con la Tecnoclima autrice di un mercato importante per provare a tornare nell’elite italiana e competere per un posto in post season.

Il primo, importantissimo, innesto è quello di Gianguido Poma come guida tecnica in sostituzione di Gilberto Gerali passato alla guida della nazionale italiana. Dopo un ottimo 2017, l’interbase Charlie Mirabal è stato l’unico straniero confermato della Tecnoclima.

Da San Marino ritorna Sebastiano Poma, giovane esterno classe ’93, cresciuto nel vivaio parmense, torna come uno degli atleti più promettenti del panorama italiano per completezza difensiva ed offensiva. Da Bologna torna Alex Sambucci, slugger italiano che ha mosso i primi passi nel massimo campionato italiano proprio a Parma, un gradito ritorno che da solidità difensiva e potenza nel box essendo stato uno dei punti forte del lineup bolognese degli ultimi anni. 

Dal Collecchio arriva Riccardo Paolini, giovanissimo esterno, classe 1999, alla prima esperienza nel massimo campionato italiano, proseguendo cosi la tradizione che vede Parma come una delle principali fucine di talenti e società che punta alla crescita dei giocatori del proprio territorio.

Da Mission Viejo (California) viene Aldo Kris Koutsoyanopulos Vitti, giovane terza base alla prima esperienza in Italia. La scorsa stagione con i Stanislaus State Warriors, dell’Università della California, ha terminato con una media battuta di .285 con 15 punti battuti a casa ed 8 basi rubati su altrettanti tentativi. Originario della Romania è invece Eduard Pirvu, lanciatore destro messosi in mostra durante l’Asia Winter League del 2016 con la selezione europea, e reduce da una stagione in A federale tra le fila dell’Oltrettorrente. Da Rimini arriva il lanciatore mancino Josè Escalona un veterano, con già 6 stagioni alle spalle, del campionato italiano, darà sicuramente qualità ed esperienza al monte parmense.

Infine colpo triplo da Cuba per il team parmense che ha ingaggiato 2 lanciatori ed un ricevitore provenienti dall’isola caraibica. Si tratta dei pitcher Garcia Andujar, giovane pitcher dotato di un’ottima velocità e di cui si parla un gran bene per il futuro e Erly Casanova, lanciatore 32 enne che vanta ben 14 stagioni tra le fila del Pinar del Rio e la convocazione al World Baseball Classic del 2017, lanciatore con un background importante e dotato anche lui di una palla veloce importante. Il catcher, invece, è Frank Camilo Morejon Reyes proveniente dagli Industriales dell’Avana, anch’egli 32 enne come Casanova e nel giro della nazionale cubana, ottimo ricevitore come scelta di lanci, buon braccio (52% di colti rubando in carriera) e buona mazza (.313 di media battuta la scorsa stagione).

Tanti cambiamenti per Parma che punta sicuramente a fare bene in questo 2018 tra giocatori esperti e rookie, starà a Poma ed al suo staff far rendere al meglio i giocatori a roster per far tornare la Tecnoclima tra le prime 4 squadre in Italia.

di Mirco Monda


Nella foto, lo swing di Sebastiano Poma, passato dal San Marino al Parma (Duck Photo Press).

Informazioni aggiuntive